Fondi dal casino online per il progetto di rilancio veneziano

casino veneziaNell’ambito della gestione e del controllo del gioco d’azzardo in Veneto, il Casinò di Venezia ha organizzato un incontro con i principali sindacati per poter presentare il proprio progetto di rilancio. Questo ha come obbiettivo la copertura del “buco” rimasto a Lido di Venezia, inizialmente destinato alla creazione del nuovo Palazzo del Cinema, poi invece destinato a una vera e propria riqualificazione di tutta l’area dell’ex sede della casa del Gioco. Una parte dei fondi messi a disposizione per il progetto provengono dal casino online gestito dallo stesso Casinò di Venezia grazie alla concessione statale dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli.

Il buco antistante il palazzo già sede di importanti luoghi della Biennale, diventerà il palcoscenico di grandi eventi in un’atmosfera resa ancora più magica dalla fontana che sorgerà proprio al centro. A proposito di centro, questa resta la posizione del restauro del Casinò stesso, per una spesa di circa 13 milioni di euro sui 18 totali. I lavori, che dureranno più di un anno, non serviranno solo a restaurare la bellezza dell’edificio di una volta, ma anche a portare una serie di miglioramenti effettuati per il suo futuro pubblico, come scale e rampe laterali per i diversamente abili, impianti elettrici a basso consumo e sistemi di videosorveglianza, audio e soccorso per accompagnare e sostenere sempre chiunque si trovi al suo interno.
I fondi stanziati per il recupero del “buco” e del suo palazzo provengono dalla vendita, da parte del Comune, dell’ex Ospedale al Mare alla Casse depositi e prestiti, poir accantonati. Si sperava che Stato e Regione affiancassero il Comune in questo sforzo finanziario, ma i soldi non sono mai arrivati e il sindaco ha dovuto prendere da solo delle decisioni per decidere come intervenire. Ecco perché il palazzetto del cinema è stato ridimensionato, ricreandone una versione ridotta, perché il piazzale è stato riqualificato e l’ex Casinò, ristrutturato.

Film Forum Europeo al 73° Festival di Venezia

venezia film

Il prossimo Film Forum della Commissione Europea avrà luogo tra il 3 e 4 settembre alla Mostra del Cinema di Venezia (31 Agosto – 10 Settembre) e si compone di due laboratori divisi in due giorni all’Hotel Excelsior.

Accesso al credito per l’industrie creative: 3 Settembre 15:00-17:15 presso la Sala Stucchion

Il primo workshop esplora il paesaggio finanziario per il settore creativo e culturale, con una particolare attenzione al meccanismo di garanzia recentemente lanciato e alle altre nuove modalità di investimento. Una tavola rotonda con il settore bancario e (potenziali) beneficiari di strumenti finanziari, nonché una discussione informale con un rappresentante del Fondo europeo per gli investimenti è incluso nella sessione. Di seguito, il ricevimento per il 25° anniversario del programma MEDIA.

Quale futuro per il cinema? (In collaborazione con la Biennale di Architettura): 4 Settembre 10:00-01:00 presso lo Spazio Incontri

Il secondo workshop, organizzato con Europa Cinemas, L’Unione Internazionale dei Cinema (UNIC) e l’Identità e Cittadinanza Associazione Europea per bambini (CICEA), si concentra sul futuro del cinema e sul cinema nel design e nelle opere architettoniche. Esso comprende due tavole rotonde: ‘Cogliere le opportunità per i cinema nell’era digitale’ e ‘Progettazione di sale cinematografiche per un pubblico più vasto’ ed è aperto dal Commissario Günther Oettinger.